Just another WordPress.com site

Concerti

CONCERTI NEL CHIOSTRO

CONCERTI NEL CHIOSTRO

I GIORNI 14, 15, 21, 22, 28 GIUGNO E 6 LUGLIO.

ORE 20.30 INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI

concerti chiostro invito

Come negli anni precedenti e con l’arrivo della stagione estiva, l’accademia Reale di Spagna a Roma organizza il ciclo di concerti di Musica nel chiostro seicentesco della sua sede, decorato con gli affreschi del Pomarancio sulla vita di San Francesco. Lo spazio è  dunque suggestivo e la sonorità eccellente.

Si tratta di concerti che vengono organizzati tradizionalmente negli spazi dell’Accademia per valorizzare l’intimo legame con la storia musicale spagnola, confermata dall’aver ospitato, tradizionalmente, alcuni dei più importanti compositori del panorama musicale spagnolo del XX secolo. Quest’anno  i concerti sono incentrati nei rapporti tra la musica spagnola, europea (soprattutto italiana) e latinoamericana, infatti, i concerti sono organizzati in collaborazione con L’ambasciata del Messico in Italia, l’Ambasciata di Spagna in Italia, L’Ambasciata del Salvador in Italia, L’Accademia d’Ungheria e La festa Europea della Musica (che avrà luogo nei giorni 21 e 22 giugno)

Postal Orishas2 FTE y Vta 2

Il concerto d’apertura dell’intero ciclo è affidato al quartetto di chitarre Orishas, ensemble di chitarre multi premiato in Messico (I, III Concurso Nacional de Ensambles de Guitarra, Premio Manuel M. Ponce nel VI Festival Internacional de Música de Cámara, Aguascalientes) L’ensemble è formato da: Antonio Laguna, Diego Emerith, Jesús Guarneros e Daniel Aguilar che si esibiranno con composizioni di Patrick Roux, Andrew York o Luigi Boccherini tra altri. Concerto in collaborazione con l’Ambasciata del Messico in Italia

portada

 Il secondo concerto a cura della soprano spagnola Elisa Belmonte, membro della Real Academia Hispanoamericana de Ciencias, Artes y Letras,  è dedicato alla letteratura spagnola con testi di Alberti, Federico G. Lorca, Cervantes, ecc arrangiati da alcuni dei compositori spagnoli più importanti del Secolo XX. Infine il concerto si chiude con un piccolo viaggio per il genero lirico in spagnolo per eccellenza: la Zarzuela. Elisa Belmonte nell’attualità insegna canto presso la Scuola Superiore di Canto di Madrid e ha interpretato i principali ruoli in opera: La Bohème (Mimí), Turandot (Líu), La Traviata (Violeta), Carmen (Micaela), Il Trovatore (Leonora) Tosca (Floria Tosca), ecc offrendo concerti come soprano in tutto il mondo. Concerto in collaborazione con l’Ambasciata di Spagna in Italia

 I giorni 21 e 22 giugno, sono dedicati alla festa europea della Musica in collaborazione alla quale avranno luogo due concerti: Il primo concerto eccezionalmente si svolgerà presso la Chiesa di San Pietro in Montorio capolavoro dell’Architettura sacra del Rinascimento romano, ben quattro paesi saranno rappresentati con i loro compositori. Si potranno in primo luogo ascoltare le melodie di Liszt (trascrizioni sul tema di Franz Schubert), che ebbe come allievo lo spagnolo Albéniz.

Nagy Marta Ryoko

Inoltre saranno eseguite musiche di Obradors, Granados e de Falla, a testimoniare che l’evento musicale è il frutto di una straordinaria collaborazione tra l’Accademia di Ungheria a Roma e l’Accademia di Spagna. Il concerto, infine, vedrà nella sua parte conclusiva melodie francesi e italiane di Debussy, Fauré, Mascagni e Puccini, con particolare attenzione ai «pezzi sacri».

 Il secondo concerto sotto il titolo Venti del 900 rappresenta un percorso di musica contemporanea dall’Europa all’America Latina in un programma dove saranno eseguiti brani della Musica da Camera Italiana, la Germania di Bertold Brecht e l’Argentina di Astor Piazzolla. interpretato dal laboratorio Antonio Cotogni di Roma con Patrizia Pavoncello/Rosa Rodriguez Mezzosoprano e Loredana Margheriti/ Giuditta Puccinelli Soprano.

 Sei concerti con ingresso libero e che comprende inoltre il già classico concerto di pianoforte del vincitore del premio del pubblico del noto  concorso internazionale di pianoforte Maria Canals di Barcellona, il cui vincitore Tomoaki Yoshida che vanta premi tali: “All Japan Music competition” 1999 oppure il secondo premio del concorso Internazionale di Musica Vietri sul Mare nel 2007, ci offre un’eccellente concerto di pianoforte.

Tomoaki Yoshida

Il ciclo quest’anno si chiude con un ultimo concerto affidato all’Orchestra Sinfonica di Giovani del Salvador con un’ampia selezione di musica Latinoamericana, che  infine vedrà una parte conclusiva con Suite di canzoni napoletane.  Concerto Organizzato in collaborazione con l’Ambasciata del Salvador in Italia

La rassegna sarà inaugurata il 14 giugno, alle ore 20:30 e prevede una conferenza musicale il 19 giugno alle ore 19, sui rapporti tra la lirica spagnola e Italiana a cura di Emilio Casares (Direttore dell’Istituto di Studi Musicali Complutense di Madrid) e il Dott. Dinko Fabris (Professore di Storia della Musica presso l’Università della Basilicata, Potenza e Conservatorio di Bari e presidente della International Musicological Society).

Scarica il Programma: programma ciclo concerti

Scarica il Comunciato Stampa: cs concertichiostro2013


SETTIMANA PARAGUAYANA

 

invito_paraguay copia

Dal 27 al 31 maggio l’Ambasciata della Repubblica del Paraguay presso la Santa Sede organizza “La Settimana Paraguayana. Il paradiso in Paraguay: le Missioni Gesuite del Paraguay. La Città di Dio nella Città Terrena. La Terra senza male”, con il patrocinio della Pontificia Accademia per l’America Latina, la Reale Accademia di Spagna e il Meeting di Rimini. Con il contributo speciale di: Reason that, Oracle, Centro culturale di Roma, Instituto Tomás Moro de la Universidad Católica de Asunción.

 

In questo contesto verrà esposta la mostra: “Le riduzioni gesuite del Paraguay: un’affascinante avventura che dura nel tempo”, presentata per la prima volta al Meeting nel 2009.

 

Un calendario ricco di eventi che vedrà la partecipazione di grandi personalità.

 

Rimini, 16 maggio 2013 – «Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di contribuire all’organizzazione di questo importante evento culturale con la mostra dedicata alle Riduzioni del Paraguay, presentata per la prima volta al Meeting nel 2009. Un’esperienza, quella descritta dalla Mostra, che si sviluppa in uno spazio di circa 150 anni, dalla fine del 1500 alla metà del 1700, con una storia ricchissima, in cui la vita di persone famose, dalla vita avventurosa (si pensi al padre Antonio Ruiz de Montoya o al padre Antonio Sepp, definito “il genio delle riduzioni”) si intreccia a quella di umili indios guaranì.

Proprio da questo incontro tra gli indios guaranì e il cristianesimo vissuto nella sua interezza, è nata un’esperienza assolutamente unica, originale, diversa. Un’esperienza che solo il cristianesimo poteva originare”. Come ha scritto padre Aleksandr Men, sacerdote ortodosso, assassinato nel 1990: “Il punto di forza del cristianesimo consiste proprio nel non negare nulla, nell’affermazione, nell’ampiezza, nella pienezza d’orizzonte che afferma tutto”. Così i padri gesuiti, giunti dall’Europa desiderando la gloria di Cristo, come recita il loro motto: “Ad maiorem Dei gloriam”, sono stati capaci di creare, nell’incontro con gli indios guaraníes, nomadi alla ricerca della “Tierra sin mal”, la terra senza male, una realtà sociale, economica, civile che ancora oggi desta stupore». 

Così la Presidente della Fondazione Meeting per l’Amicizia tra i Popoli, Emilia Guarnieri, presenta l’iniziativa della Settimana Paraguayana.

 

L’inaugurazione della mostra Le riduzioni gesuite del Paraguay: un’affascinante avventura che dura nel tempo, sarà l’apertura di una settimana ricca di eventi nel contesto della Reale Accademia di Spagna a Roma. Un evento organizzato in occasione dell’Anno della fede, del Bicentenario della proclamazione della Repubblica del Paraguay, del 25° anniversario della Canonizzazione di San Roque González de Santa Cruz e il 25° anniversario della visita di Beato Giovanni Paolo II. La mostra racconta dei padri gesuiti che, giunti dall’Europa desiderando la gloria di Cristo, sono stati capaci di creare, nell’incontro con gli indios guaraníes, nomadi alla ricerca della terra senza male, una realtà sociale, economica, civile che ancora oggi desta stupore.

 

Il calendario degli eventi prevede:

 

Lunedì 27 maggio dalle ore 18 Apertura con discorso inaugurale di Cardinale Marc Ouellet, Prefetto Congregazione dei Vescovi e Presidente della Pontificia Commissione per l’America Latina.

A seguire si terrà una conferenza sulle missioni Gesuite in Paraguay presentata da Padre Aldo Trento della Fondazione San Raffaele di Asunciòn in Paraguay.

 

In seguito momento musicale di arpa paraguayana con la arpista Daniela Lorenz e inaugurazione della mostra.

 

Martedì 28 maggio ore 18.00

Presentazione di Guzmán Carriquiry, Segretario Pontificia Commissione per l’America Latina. Conferenza di Padre Fidel González, Professore di Storia della Chiesa presso la Pontificia Università Gregoriana e Pontificia Università Urbaniana, sulla figura di San Roque González de Santa Cruz, primo santo paraguayano.

 

Giovedì 30 maggio ore 18.00

Spettacolo teatrale “José Gaspar. La soledad del Poder”, di Hernan Jaeggi. Una riflessione sul potere umano basata sulla vita dell’avvocato paraguayano José Gaspar Rodriguez de Francia, Dittatore Perpetuo della Repubblica del Paraguay.

 

Tutti gli eventi saranno realizzati nella cornice della Reale Accademia di Spagna a Roma in Piazza San Pietro in Montorio 3. La mostra sarà aperta al pubblico da lunedì 27 a venerdì 31 maggio 2013 dalle 10.00 alle 21.00. Entrata libera e gratuita.

 SCARICA IL PROGRAMMA: semana paraguay

 

Dove e quando:

Sala Mostre, chiostro e sala conferenze

Accademia Reale di Spagna a Roma.

Piazza San Pietro in Montorio 3. 00153 Roma

 

Inaugurazione 27 maggio dalle ore 18

Mostra dal 27 al 31 maggio

Orario mostra:

 tutti i giorni dalle ore 10 alle 13 e dalle 14 alle 19

Ingresso Libero.

 

www.raer.it

http://accademiaspagnaroma.wordpress.com


CONCERTO DI FLAMENCO CON EDUARDO REBOLLAR

24 MAGGIO ORE 20.30

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI

flamenco copia

L’Ufficio Spagnolo del Turismo e gli enti del settore turistico delle
regioni partecipanti a “la Spagna a Roma”, l’Ufficio Culturale dell’Ambasciata di
Spagna, l’Istituto Cervantes e la Reale Accademia di Spagna a Roma, hanno il piacere di
presentare il concerto di flamenco di Eduardo Rebollar che si terrà venerdì 24
Maggio 2013 alle ore 20:30, presso la Reale Accademia di Spagna a Roma

Alla fine del concerto avrà luogo una degustazione di vini
tipici spagnoli.

La Spagna a Roma si svolge dal 18 al 26 maggio, per info rivolgersi a: www.tourspain.es / www.spain.info

Scarica il programma completo della Spagna a Roma: la spagna a roma pliego


CICLO DI CONCERTI DI MUSICA DA CAMERA

2 maggio, 18 maggio e 4 giugno alle ore 20

Allievi  del Corso di alto perfezionamento di Musica da Camera dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a cura del M° Carlo Fabiano

Con la presentazione del compositore e musicologo Giovanni Bietti

INGRESSO LIBERO SU PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

copertina

La  Reale Accademia di Spagna e gli allievi  del Corso di alto perfezionamento di Musica da Camera dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia presentano nella splendida cornice del salone dei ritratti, il ciclo di concerti di Musica da Camera. I concerti sono a cura di Carlo Fabiano e saranno presentati dal musicologo e compositore Giovanni Bietti. Questi concerti sono stati concepiti per essere interpretati presso il salone dei ritratti che rappresenta alla perfezione il tipo di sala che consente di ricuperare la vera atmosfera raccolta nella quale è nato questo genere musicale: eseguita nelle sale delle corti a divertimento dei principi (contrapposta alla musica di teatro o di chiesa) e  in genere interpretata per pochi strumenti e per poche voci.

Con questo ciclo di concerti presso il salone dei ritratti dell’accademia; uno spazio privilegiato con una delle vedute più spettacolari di Roma, s’invita il pubblico a condividere una esperienza non soltanto musicale ma anche sensoriale. Un viaggio in questo particolare ramo della storia della musica classica destinato a pochi ma in quest’occasione aperto al pubblico generale su prenotazione in tre appuntamenti al 06 5812806 oppure arturoescudero@raer.it.

 

Giovanni Bietti Considerato uno dei migliori divulgatori musicali italiani, GIOVANNI BIETTI è compositore, pianista e musicologo. E’ collaboratore esterno dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, ed ha inoltre insegnato composizione presso il Conservatorio “V. Bellini” di Catania ed Etnomusicologia presso l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”. Tiene regolarmente Conferenze e in particolare Concerti-Conferenze, direttamente al pianoforte, presso molti dei più prestigiosi Enti italiani: il Teatro alla Scala, il Festival Mito-Settembre Musica di Torino e Milano, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro Petruzzelli di Bari, l’Orchestra da Camera di Mantova, il Festivaletteratura nella stessa città, il Teatro Regio di Parma, lo Sferisterio di Macerata, il Teatro delle Muse di Ancona, il Teatro Olimpico di Vicenza, il Mittelfest di Cividale, l’Orchestra Sinfonica Siciliana di Palermo, il Festival di Ravello. Conduce le seguitissime “Lezioni di Musica”, la grande iniziativa di divulgazione musicale che va in onda settimanalmente su Rai-Radiotre, ed è il curatore del ciclo omonimo dal vivo che attira migliaia di persone negli spazi dell’Auditorium-Parco della Musica di Roma. Come musicologo, ha pubblicato saggi e revisioni di spartiti per la Longanesi, per la Ricordi, per la Skira e per l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, oltre che sulle principali riviste del settore. Come pianista si è esibito nei principali Festival italiani di musica contemporanea, eseguendo spesso sue composizioni. Vanta collaborazioni con artisti di fama internazionale quali il basso Boris Carmeli, i compositori Mauricio Kagel ed Alessandro Cipriani, il violinista Thomas Zehetmair, con il quale ha suonato alla Konzerthaus di Berlino. Di recente ha composto la Colonna Sonora per il film “Vito ballava con le streghe” del regista Vittorio Nevano.

SCARICA IL PROGRAMMA: programma ciclo


MUSEI IN MUSICA. SUITE IBERIA DI ISAAC ALBÉNIZ CONCERTO DI PIANOFORTE DI ANTONIO ORTIZ

1 DICEMBRE. ORE 20

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA AL TELEFONO: 0658332721/22/23.

Organizzato in collaborazione con Atelier della Danza e della Musica di Raffaele Paganini Antonio Ortiz Professore presso La Scuola Superiore di Musica Reina Sofia di Madrid, presenta la Suite Iberia del compositore spagnolo Isaac Albéniz, nella cornice dello splendido salone dei ritratti dell’Accademia di Spagna.

Programma:

Parte I

I Cuaderno

1.Evocación

2.El Puerto

3. Corpus Christi en Sevilla

II Cuaderno

1.Rondeña

2.Almería

3. Triana.

                                               Parte II

III Cuaderno

1.El Albaicín

2.El Polo

3.Lavapiés.

IV Cuaderno

1.Málaga

2.Jerez

3.Eritaña


CONCERTO DEL CORO “STACCATO” DELL’UNIVERSITA’ NAZIONALE AUTONOMA DEL MESSICO

L’AMBASCIATA DEL MESSICO IN ITALIA E L’ACCADEMIA REALE DI SPAGNA

CONCERTO CORO “STACCATO” DELL’UNIVERSITÀ AUTONOMA NAZIONALE DEL MESSICO.  diretta da Marco Ugalde.

Repertorio di musica Ispano-Americana.

Sala Conferenze. 9 OTTOBRE ORE 19.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il coro Staccato è composto da studenti dell’Università Nazionale Autonoma del Messico. Il suo repertorio  è vasto e vario. Da risalto alla musica a cappella. A livello internazionale ha partecipato a numerosi festivals come America Cantat VI in Brasile, Univeristas Cantat in Polonia ed il Concorso Internazionale Corale di Rimini in Italia. Si è esibito nelal Repubblica Ceca, Germania e Francia. Nel 2010 ha tenuto presentazioni in Sud America e concerti in diverse città del Brasile, Uruguay e Argentina. In Messico, ha portato la sua musica negli stati di Guerrero, Hidalgo, Puebla, San Luis Potosí, Oaxaca, Tlaxcala, Città del Messico, Campeche e Yucatán. Nel 2009 il Fondo Nazionale per le Culture e le Arti (FONCA), nell’ambito del concorso México: IV Encuentro de las Artes Escénicas,  lo ha ritenuto  uno dei gruppi che più rappresentano artisticamente il Messico.

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI.


MUSICA. XX EDIZIONE FESTIVAL SETE SOIS SETE LUAS

FESTIVAL SETE SOIS SETE LUAS. DAL 16 AL 19 LUGLIO.

PIAZZA SAN PIETRO IN MONTORIO.


L’Accademia Reale di Spagna collabora con la XX Edizione del Festival Sete Sois Sete Luas nella cornice dell’Estate Romana 2012.

I concerti si svolgono presso la Piazza di San Pietro in Montorio.

Più info su: www.7sois.eu

Scarica il programma del festival: programma sete sois sete luas_2012


MUSICA. CONCERTI NEL CHIOSTRO 2012. V CONCERTO SIGMA PROJECT

CICLO CONCERTI NEL CHIOSTRO 2012.

V  CONCERTO: SIGMA PROJECT

TUTTI I CONCERTI INIZIANO ALLE ORE 20.30

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI.

Come negli anni precedenti e con l’arrivo della stagione estiva, l’accademia Reale di Spagna a Roma organizza il ciclo di concerti di Musica nel chiostro seicentesco della sua sede, decorato con gli affreschi del Pomarancio sulla vita di San Francesco. Lo spazio è  dunque suggestivo e la sonorità eccellente.

Si tratta di concerti che vengono organizzati tradizionalmente negli spazi dell’Accademia per valorizzare l’intimo legame con la storia musicale spagnola, confermata dall’aver ospitato, tradizionalmente, alcuni dei più importanti compositori del panorama musicale spagnolo del XX secolo. Anche quest’ anno, infatti, una parte importante dei concerti, organizzati con la generosa collaborazione dei compositori Fernando Buide del Real, Manuel Alejandro Contreras e Arild Suárez, sarà dedicata alla musica contemporanea.

 Cinque concerti con ingresso libero e che comprendono concerti di piani dei più noti vincitori di concorsi internazionali come Zhengyu Chen vincitore del Premio Internazionale di Pianoforte Iturbi de Valencia  Maria Canals de Barcelona, passando per l’ Ensemble s21 assieme al soprano Eva Suárez, i cui componenti fanno parte dell’ Orquesta Sinfónica de Galicia. Infine avremo l’onore di ospitare il Maestro Mario Caroli.

Il ciclo quest’anno si chiude con un ultimo concerto affidato al quartetto di sassofoni Sigma Project che vanta importanti esibizioni in centri culturali e rinomati in Spagna: dal Kursaal di San Sebastián al Museo Nacional Centro de Arte Contemporáneo Reina Sofía de Madrid.

Scarica il programma completo:programma concerti nel chiostro Accademia Reale di Spagna2012

Scarica il Cs in spagnolo: Nota_prensa_ciclo conciertos2012_Raer

Scarica il Cs in italiano: cs concertichiostro2012

I compositorio residenti in accademia: compositori spagnoli concerti nel chiostro

 

V CONCERTO. LUNEDI 9 LUGLIO ORE 20.30

SIGMA PROJECT. Josetxo Silguero, Andrés Gomis, Ángel Soria e Miguel Romero

Programmamanoconcerto_9 LUGLIO_ita_esp

Il quartetto SIGMA PROJECT nasce nell’ottobre del 2007 con la prospettiva di diventare, tanto a livello nazionale che estero, una band musicale di punta.

Costituito da quattro famosi solisti di saxofono estremamente impegnati con la creazione musicale attuale – Josetxo Silguero, Andrés Gomis, Ángel Soria e Miguel Romero-, la formazione si caratterizza per la riflessione, lo studio e la ricerca del suono, in una constante ricerca e applicazione di nuove tecnologie e nell’interrelazione con altre discipline artistiche (danza, video, arte plastica…), ampliando il fine utilitario iniziale.

SIGMA PROJECT debutta all’auditorium Kursaal di San Sebastián il 27 agosto del 2008, in occasione della 69º Quindicina Musicale di San Sebastián, con pieno consenso della critica e del pubblico. Da allora, si sposta per i palcosceni nazionali più importanti come l’Auditorio 400 del Museo Nacional Centro de Arte Contemporáneo Reina Sofía di Madrid, il Museo Es Baluard d’art Modern i Contemporani di Palma de Mallorca, l’Auditorio Nacional de Música di Madrid, la Fundación Pilar i Joan Miró de Palma de Mallorca, el ENSEMS-Festival Internacional de música contemporánea di Valenza, il Festival Dos Abrazos in Galicia, la stagione dei concerti dell’Orchestra sinfonica di Balears Ciudad de Palma, e il Festival internacional de Música Contemporánea di Alicante.


MUSICA. CONCERTI NEL CHIOSTRO 2012. IV CONCERTO SOO JUNG ANN

CICLO CONCERTI NEL CHIOSTRO 2012.

IV  CONCERTO: SOO JUNG ANN

TUTTI I CONCERTI INIZIANO ALLE ORE 20.30

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI.

Come negli anni precedenti e con l’arrivo della stagione estiva, l’accademia Reale di Spagna a Roma organizza il ciclo di concerti di Musica nel chiostro seicentesco della sua sede, decorato con gli affreschi del Pomarancio sulla vita di San Francesco. Lo spazio è  dunque suggestivo e la sonorità eccellente.

Si tratta di concerti che vengono organizzati tradizionalmente negli spazi dell’Accademia per valorizzare l’intimo legame con la storia musicale spagnola, confermata dall’aver ospitato, tradizionalmente, alcuni dei più importanti compositori del panorama musicale spagnolo del XX secolo. Anche quest’ anno, infatti, una parte importante dei concerti, organizzati con la generosa collaborazione dei compositori Fernando Buide del Real, Manuel Alejandro Contreras e Arild Suárez, sarà dedicata alla musica contemporanea.

 Cinque concerti con ingresso libero e che comprendono concerti di piani dei più noti vincitori di concorsi internazionali come Zhengyu Chen vincitore del Premio Internazionale di Pianoforte Iturbi de Valencia  Maria Canals de Barcelona, passando per l’ Ensemble s21 assieme al soprano Eva Suárez, i cui componenti fanno parte dell’ Orquesta Sinfónica de Galicia. Infine avremo l’onore di ospitare il Maestro Mario Caroli.

Il ciclo quest’anno si chiude con un ultimo concerto affidato al quartetto di sassofoni Sigma Project che vanta importanti esibizioni in centri culturali e rinomati in Spagna: dal Kursaal di San Sebastián al Museo Nacional Centro de Arte Contemporáneo Reina Sofía de Madrid.

Scarica il programma completo:programma concerti nel chiostro Accademia Reale di Spagna2012

Scarica il Cs in spagnolo: Nota_prensa_ciclo conciertos2012_Raer

Scarica il Cs in italiano: cs concertichiostro2012

I compositorio residenti in accademia: compositori spagnoli concerti nel chiostro

 

IV CONCERTO. GIOVEDI 5 LUGLIO ORE 20.30

SOO JUNG ANN. Vincitore del Concorso Internazionale di Musica María Canals di Barcellona.

programma de mano concerto 5 LUGLIO esp-ita

 

Soo-Jung Ann nasce a Seul nel 1987. Iniziò a suonare il piano alla età di 6 anni e si formò nella Scuola d’Arte Yewon e nella scuola preparatoria dell’Università Nazionale Coreana dell´ Arti. Studiò con il professor Choong-Mo Kang e ottenne la Laurea in Musica nel febbraio del 2007. Studente del Prof. John O’Conor e di Fahy Teresa alla Reale Accademia Irlandesa di Musica dal settembre del 2007. Nel 2009, prende il Master in Interpretazione Musicale e attualmente sta studiando per ottenere il Dottorato in Interpretazione Musicale.

Soo-Jung Ann ottiene gran successo nelle competizioni internazionali di piano, vince il 6º premio del Concorso di Piano del Hamamatsu Internazionale nel 2009, il 3º premio del Concorso Internazionale di Piano AXA di Dublino nel 2009, il 4 º premio del Concorso Internazionale di Piano di Hong Kong nel 2011 con un concerto finale diretto da Vladimir Ashkenazy. Recentemente viene premiata con la medaglia d’oro al 58 ª Concorso Internazionale di Musica Maria Canals de Barcellona nel 2012.

Soo-Jung Ann ha partecipato a numerosi concerti come solista nel suo paese natio, la Corea, successivamente in Irlanda, Francia, Giappone, Malesia, Macedonia, Polonia e Russia e ha suonato da solista per l’Orchestra Filarmonica di Cracovia, l’Orchestra Filarmonica di Macedonia, l’Orchestra Filarmonica di Wieniawski, la Rzeszow philharmonic Orchestra, l’Orchestra Sinfonica Nazionale d’Irlanda, la Hong Kong philharmonic Orchestra, l’Orchestra Sinfonica di Tokio e la Orchestra Filarmonica di Tokio Universal. Ha inoltre partecipato ad una serie di festival di musica incluso l’Euro Music Festival e l’Accademia di Leipzig, Germania, l’Accademia di Musica di Hamamatsu en Giappone e all’Aspen Music Festival negli U.S.A.


MUSICA. CONCERTI NEL CHIOSTRO 2012. III CONCERTO MARIO CAROLI

CICLO CONCERTI NEL CHIOSTRO 2012.

III  CONCERTO: MARIO CAROLI

TUTTI I CONCERTI INIZIANO ALLE ORE 20.30

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI.

Come negli anni precedenti e con l’arrivo della stagione estiva, l’accademia Reale di Spagna a Roma organizza il ciclo di concerti di Musica nel chiostro seicentesco della sua sede, decorato con gli affreschi del Pomarancio sulla vita di San Francesco. Lo spazio è  dunque suggestivo e la sonorità eccellente.

Si tratta di concerti che vengono organizzati tradizionalmente negli spazi dell’Accademia per valorizzare l’intimo legame con la storia musicale spagnola, confermata dall’aver ospitato, tradizionalmente, alcuni dei più importanti compositori del panorama musicale spagnolo del XX secolo. Anche quest’ anno, infatti, una parte importante dei concerti, organizzati con la generosa collaborazione dei compositori Fernando Buide del Real, Manuel Alejandro Contreras e Arild Suárez, sarà dedicata alla musica contemporanea.

 Cinque concerti con ingresso libero e che comprendono concerti di piani dei più noti vincitori di concorsi internazionali come Zhengyu Chen vincitore del Premio Internazionale di Pianoforte Iturbi de Valencia  Maria Canals de Barcelona, passando per l’ Ensemble s21 assieme al soprano Eva Suárez, i cui componenti fanno parte dell’ Orquesta Sinfónica de Galicia. Infine avremo l’onore di ospitare il Maestro Mario Caroli.

Il ciclo quest’anno si chiude con un ultimo concerto affidato al quartetto di sassofoni Sigma Project che vanta importanti esibizioni in centri culturali e rinomati in Spagna: dal Kursaal di San Sebastián al Museo Nacional Centro de Arte Contemporáneo Reina Sofía de Madrid.

Scarica il programma completo:programma concerti nel chiostro Accademia Reale di Spagna2012

Scarica il Cs in spagnolo: Nota_prensa_ciclo conciertos2012_Raer

Scarica il Cs in italiano: cs concertichiostro2012

I compositorio residenti in accademia: compositori spagnoli concerti nel chiostro

III CONCERTO. GIOVEDI 28 GIUGNO ORE 20.30

Programma de mano concerto_28 GIUGNO_ita_esp

Mario Caroli ha intrapreso lo studio del flauto all’étà di 14 anni ed ha ottenuto il suo diploma di solista a 19 anni. All’età di 22 anni vince lo storico Premio internazionale “Kranichstein” a Darmstadt, ed intraprende così un’importante carriera che lo ha rivelato come uno dei principali solisti della sua generazione. La concezione dei suoi programmi e la vastità del repertorio mostrano un approccio singolare e autentico alla professione, così come una traiettoria artistica assolutamente personale. Nei suoi recital si passa da Ferneyhough a Marin Marais con la stessa disarmante semplicità. Nella sua arte non esistono barriere tra i repertori, ed egli rifiuta la classificazione di “specialista” di un limitato genere di repertorio: Mario Caroli appartiene alla ristretta cerchia di artisti in grado di eseguire il più classico dei concerti e la più ardita composizione contemporanea con lo stesso virtuosismo e la stessa vivida musicalità. È forse anche per questo che le sue apparizioni pubbliche suscitano sempre un così grande successo: il suo recital di debutto al Concertgebouw di Amsterdam fu accolto da una standing ovation. In occasione di un suo recital alla Société Philarmonique di Bruxelles, la critica notò come: “il pubblico era letteralmente sbalordito di fronte alla sua tecnica, la sua potenza, la sua poesia e la sua musicalità”, mentre il suo primo recital al Théâtre du Châtelet di Parigi fu acclamato per la sua “straordinaria forza evocativa”.


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 216 follower