Just another WordPress.com site

Articoli con tag “sossai

Ciclo L’Arte dell’Ospitalità. Il Dono (I)

INCONTRI-PERFORMANCES.

Un progetto curatoriale di Maria Rosa Sossai e Avelino Sala

BIBLIOTECA ACCADEMIA REALE DI SPAGNA . 19 gennaio 2011 alle ore 19

L’arte dell’ospitalità, in programma nel 2011 all’Accademia Reale di Spagna a Roma, si articolerà in quattro appuntamenti – un incontro, un ciclo di performance, una conferenza, un progetto espositivo – secondo delle forme espressive che diventeranno occasioni per esercitare l’arte dell’ospitalità, scambiare visioni di realtà, stabilire punti di incontro, evidenziare similitudini e distanze, abitare insieme alcuni spazi dell’Accademia normalmente inaccessibili al pubblico esterno – la biblioteca, il tempietto del Bramante, il Salone dei ritratti, il giardino romantico.

Nel suo testo sull’ospitalità, Jacques Derrida considera l’accoglienza un dono offerto senza alcuna controparte o principio di reciprocità, mentre lo status di ospite nella doppia accezione di chi ospita e di chi è ospitato, ricorda il filosofo francese, pone tutti nella condizione di sperimentare l’alterità.

Sebbene la responsabilità verso l’Altro rimanga uno dei temi etici che maggiormente influenzano il pensiero attuale, i suoi principi sono ridotti ad una serie di norme e obblighi politico-strategici, dalle leggi sull’immigrazione a salvaguardia della sicurezza, ai sistemi di controllo delle telecamere di sorveglianza.

PRIMO APPUNTAMENTO: IL DONO

L’incontro sarà condotto da Maria Rosa Sossai, Berta Sichel e Luciana Rebecca Russo le quali, a partire dalle loro specifiche esperienze professionali, offriranno al pubblico e condivideranno con lui la visione e l’analisi di tre video, intesi come esercizi di un’offerta senza controparte, nel loro doppio valore concreto e simbolico di ospitalità. I tre video scelti indicheranno atteggiamenti di accoglienza e percorsi di consapevolezza, nell’idea che l’arte possa contribuire ad una costruttiva relazione con la realtà intorno a noi. L’idea di fondo comune a diversi approcci – psicoterapeutico, critico, artistico – è che solo indagando insieme le qualità estetiche, filosofiche e umane di un’opera, è possibile sperimentare in profondità la dimensione dell’accoglienza.  

I video presentati saranno:

o   Breaker e Lissencephaly, 2009, Helen Dowling, (Maria Rosa Sossai)

o   ¡Quien Eres?, 2009, Nuria Carrasco (Berta Sichel)

o   Restless, 2003, Vlatka Horvat, (Rebecca Luciana Russo)

Secondo lo scrittore Lewis Hyde, la sola sopravvivenza universale del dono nella sua accezione arcaica e originale è oggi nell’opera d’arte che, per essere tale, deve osservare lo spirito originario del dono, ovvero essere il risultato di un’illuminazione che circola liberamente e diventa patrimonio comune, soprattutto nella comunità globale nella quale viviamo.
L’opera d’arte infatti è una delle poche esperienze che permette sia a chi la riceve che a chi la crea, di condividere “un dono ricevuto da qualcosa che è altro-da-sè (astorico), il suo prodotto, ovvero l’opera d’arte, che viene così restituito in dono a quell’altro-da-sè (storico) che è l’umanità nel suo insieme”.

Berta Sichel è direttrice del Dipartimento Audiovisivi del Museo Nazionale Centro d’Arte Reina Sofia – MNCARS –dal marzo 2000. Sichel è un punto di riferimento nella scena artistica internazionale per la sua approfondita conoscenza nel campo del video, del film sperimentale, della fotografia e dei nuovi media. E’ curatrice internazionale di mostre d’arte contemporanea, ricercatrice, critica e storica dell’arte, docente universitaria, collabora con riviste d’arte in Europa e America Latina, è consulente di fondazioni, di istituzioni culturali e collezioni.

Maria Rosa Sossai è critica d’arte e curatrice. Ha fondato l’associazione esterno22 con cui realizza progetti che mettono l’artista al centro del processo formativo. Tiene regolarmente conferenze e seminari in istituzioni pubbliche e private. Nel 2009 ha cocurato la mostra internazionale Sounds & Visions Artists’ Films and Videos from Europe The Last Decade al Tel Aviv Museum. Per la Silvana Editoriale, ha pubblicato i libri ‘Artevideo, storie e culture del video d’artista in Italia’, (2002) e ‘Film d’artista, percorsi e confronti tra arte e cinema’ (2008).

Luciana Rebecca Russo è psicoterapeuta, appassionata d’arte contemporanea e collezionista. Ha elaborato il metodo Videoinsight®, che consiste in un mutuo scambio tra psicologia e arte, i cui risultati sono: una collezione di opere fotografiche e video d’artista con elevata potenzialità clinica; la sperimentazione della loro visione in psicodiagnosi e in psicoterapia; la creazione di un luogo a Torino dove il pubblico interagisce con l’opera d’arte durante una fruizione condivisa e creativa. Ha pubblicato il testo Videoinsight®, Curare con l’arte contemporanea, Silvana Editoriale 2010.

Real Academia de España en Roma.

Piazza San Pietro in Montorio 3.

Ufficio Stampa 339 1834504

                          339 1290387

http://accademiaspagnaroma.wordpress.com


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 200 follower